A casa nostra la TV non si guarda

agosto 15, 2011 § 5 commenti

A casa nostra la TV non si guarda.
Ho già avuto modo di dire quanto diffidi di questa dichiarazione, dettata -a mio giudizio- solo dall’assenza; dei figli o della corrente elettrica.


In casa nostra la TV si guarda poco, ma non perché sia demonizzata quanto piuttosto perché in genere i tre trovano (o noi troviamo per loro) qualcosa di più interessante da fare.
Non parlo di guardare la TV insieme ai bambini; quella è una delle migliaia di attività da fare con la prole, attività sempre costruttive, partecipative, addirittura creative.
No no, io voglio parlare di quando i bambini vengono letteralmente parcheggiati davanti alla TV, soli, perché si deve fare altro. A noi capita. Un esempio? O si decide di mangiare sempre pane e formaggio (che non hanno bisogno di essere cucinati) o si accetta il fatto o che a volte bisogna in qualche modo impegnare i piccoli.
E non credo molto -come mi ha fatto notare qualcuno- che il problema stia in cosa guardano i bambini, perché sia che stiano guardando Tom&Jerry, sia che davanti a loro ci sia la versione originale restaurata di Cenerentola della Disney il risultato sembra sempre lo stesso: due creature catatoniche che guardano un televisore mentre io preparo le seppioline coi piselli.
Ho detto due? Già, perché Marta è sempre stata refrattaria (dall’alto dei suoi 14 mesi) alla TV; un’occhiata di sfuggita, attratta almeno in apparenza più dai suoni che dalle immagini, e poi continua a fare le sue cosine.
Questo fino ad oggi.
Poi, per insana curiosità, stamane abbiamo provato a sintonizzare la TV sui famigerati Teletubbies.
La solita reazione: indifferenza.
Non senza un certo orgoglio mi allontano (non più di 20 secondi) e al mio ritorno la trovo a mezzo metro dal televisore, in piedi, lievemente dondolante, con la mandibola cadente e gli occhi sgranati; nemmeno un battito di ciglia. Davanti a lei Tinkywynky (o cypperymerly o come cavolo si chiama) che saltella in un improbabile giardino sotto un improbabile cielo.
Agghiacciante.

Annunci

Tag:, , , , ,

§ 5 risposte a A casa nostra la TV non si guarda

  • lpado ha detto:

    Posso dare la mia personale esperienza sul campo che vale per quello che è, una semplice esperienza personale.

    Punto primo. Concordo pienamente sul ruolo terapeutico della TV per i genitori che a pane e formaggio non possono vivere e sulla importante differenza tra vedere la TV assieme (una esperienza di famiglia tra le tante) e da soli (una esperienza personale e esclusiva del bimbo). E’ questione di valutare i costi e i benefici.

    Punto secondo. C’è TV e TV. Un conto sono i teletubbies, un conto certi altri programmi. La selezione di cosa possono vedere da soli deve essere frutto di attenta analisi multi-mass-pluto mediologica. 🙂 e si spera sempre di prenderci.

    Punto terzo. premesso che a non tutti i bimbi piacciono i teletubbies (o i barbapapà o Pippi, etc etc), credo sia una questione di linguaggio/meccanismo. Posso capire che la prima volta, l’effetto sulla bimbina sia “agghiacciante”, ma una volta entrato nel meccanismo (e i bimbi nei meccanismi ci entrano al volo), scatta il canto, la risposta, il ballo, insomma l’interazione. E qui la mammina o il papino devono agevolare, condurre, facilitare. E secondo me la sensazione “agghiacciante” tende a scemare.

    Punto quarto. Quello che posso dire è che alle mie figlie le ho subito bombardate di stimoli visivi e lessicali (anche al cinema, per dire, poco oltre i due anni). All’inizio erano così come descrivi tua figlia. Però adesso la più grande (10 anni come sai) si può dire che abbia un lessico e una capacità di analisi e sintesi che gli derivano anche da queste stimolazioni. Almeno, suppongo.

    Punto quinto. Visto che non sono un professionista, se quanto detto va in conflitto con qualche testo sacro, ti prego non dirmelo. Perché ormai sarebbe troppo tardi. 😉

    Grazie del tuo tempo.

  • Staserabrodino ha detto:

    Una sola cosa mi ha turbato del tuo commento, che per il resto condivido, ed è questa:
    ok, ok, tu mi conosci poco, ma ti sei fatto l’idea che io potrei (da sobrio) mettermi a ballare e cantare con tynkysalcappero e la cumpa multicolor?

  • lpado ha detto:

    Beh, io l’ho fatto… 🙂

  • Ciao,
    la tv e’ uno strumento… possiamo usarlo scegliendo i prodotti migliori per noi e per i nostri figli.

    C’e’ tanta scelta e c’e’ tanto da scegliere anche oltre lo “scaffale comodo” dei produttori “main stream” come Disney eccetera.

    Io cerco di proteggere i bimbi dalla pubblicità che sui canali tematici per bimbi e’ molto aggressiva ed in generale e’ aggressiva.

    Per i contenuti , cerco cerco cerco… ci sono ottimi prodotti sia come film di animazione sia come serie… certo che non si puo’ comprare tutto…

    Rispetto al resto i TeleT sono un ottimo prodotto ben curato.

    Certo che dopo una certa età ( e dal secondo figlio in poi ) non si sopportano piu’.

    Prova con Totoro o con Kiki Delivery Service

    Ciao!

  • Staserabrodino ha detto:

    Ciao, devo dire che mi trovi completamente d’accordo. Totoro lo guardiamo (e lo amiamo) da anni e quindi adesso proverò sicuramente Kiki …
    Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo A casa nostra la TV non si guarda su Staserabrodino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: