I calciatori hanno ragione, Calderoli no (guarda tu, alle volte)

agosto 17, 2011 § 6 commenti

Avrei qualche domanda da fare.
Una domanda per tutti quelli che sono indignati per la reazione dei calciatori che non vorrebbero pagare il contributo di solidarietà.
Vorrei chiedere chi di loro ha mai comprato una maglia della squadra del cuore
(ma che cappero c’entra il cuore con il calcio? Il cuore e il calcio. Ma le parole le usiamo a caso o hanno un valore? Mah?!)
o chi ha preso magari la bandiera del Milan, il pallone dell’Inter, la carta di credito della Roma, l’abbonamento a Sky, il dopobarba di Cannavaro e via discorrendo.

Vorrei saperlo perché è inutile indignarsi per un privilegio che noi stessi abbiamo concesso; perché gli stipendi dei calciatori li paghiamo noi, andando allo stadio e comprando tutte le minchiate che in un modo o nell’altro ci convincono a prendere.
Per quanto mi riguarda i calciatori mi stanno sulle balle
(non solo loro, sia chiaro; da questo punto di vista sono particolarmente generoso)
e faccio l’unica cosa che posso fare: non vado allo stadio, non mi abbono a Sky Sport, compro l’altra lametta da barba, l’altra automobile, l’altro budino e così via; un po’ complicato
(siamo circondati)
ma fattibile.
E il ministro? Al ministro vorrei chiedere perché non minacciare il raddoppio dell’aliquota a tutti quelli che si lamentano e che non sono poveri manovali o operai ma medici, dentisti, avvocati, notai, commercialisti, piccoli e medi impresari, insomma tutti quelli che dovranno pagare questo “contributo di solidarietà” che -detto tra noi- è simpatico com’ an gat tacà ‘i maròn.

Svegliamoci! I calciatori hanno ragione, perché -come faremmo tutti- hanno dei privilegi e li difendono; privilegi che noi abbiamo dato loro e che noi possiamo decidere di levargli, diversamente da certi ministri (così, a caso) che i privilegi se li sono presi grazie ad una legge elettorale porcata (cit), se li tengono ben stretti “e noi zitti sotto” (cit).

(e a chi coglie l’ultimissima citazione il mio plauso e la mia incondizionata ammirazione)

Annunci

§ 6 risposte a I calciatori hanno ragione, Calderoli no (guarda tu, alle volte)

  • Paola ha detto:

    Dalla prima lettera di Massimo e Roberto al Savonarola.
    😉

    E anche non avendo abbonamento a Sky, e provando ad essere una consumatrice almeno un pó consapevole a me i calciatori fanno incazzare comunque.

    E pure Calderoli.

  • Staserabrodino ha detto:

    Dagli torto.
    (a Massimo e Roberto, voglio dire).

  • Biancaneve ha detto:

    Io quelle minchiate lì non le compro. Ecco.

  • Staserabrodino ha detto:

    🙂

  • Evaporata ha detto:

    “Mai stata baciata” è il titolo di un film che non c’entra un bel niente, ma è solo per dire: “MAI STATA CONTAMINATA DA QUELLE PORCATE LI'” Ma m’incazzo non tanto per i calciatori che mangiano finché ce n’è, ma per gli italiani che mettono a ferro e fuoco le città per una schifosa partita di calcio! (p.p.)

  • Staserabrodino ha detto:

    Che dire delle giornate di blocco del traffico nelle quali peró se dici che stai andando allo stadio sei esentato?
    A Brescia sono troppo avanti.
    Io lo stadio lo raderei al suolo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo I calciatori hanno ragione, Calderoli no (guarda tu, alle volte) su Staserabrodino.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: